Ottima Profilometria Differenziata

Fosfato di calcio - "Oltre l'unità nano"

Maggior spessore di ossido di Titanio

Aumento della bagnabilità grazie
  ad una superficie idrofila

Specifica profilometria per ciascuna area
  dell'impianto

 

Cambiare la Natura della Guarigione

Numerose riviste scientifiche sono state pubblicate riguardo la tecnologia OSSEAN®. Esse evidenziano le notevoli performance raggiunte da questa superficie rapportata alle altre, in particolare immediatamente dopo il posizionamento dell'impianto e durante la fase iniziale di guarigione. La reale natura del processo di guarigione è stata cambiata e ridotta*.

 

Processo di guarigione rivoluzionario

La fase più critica del trattamento implantare si verifica nel momento in cui l'impianto viene posizionato chirurgicamente, attraverso le prime settimane di guarigione iniziale. E' in questo periodo infatti che si verificano le maggiori complicazioni o gli effetti negativi. Questo permette inoltre di preparare il terreno per il successo di un impianto a lungo termine. Naturalmente è fondamentale ridurre al minimo il periodo di guarigione*.

 

Documentazione "in-vivo"

Inoltre, l'accelerato processo di guarigione è stato documentato "in vivo" con studi nanomeccanici ed espressioni geniche in osso istologico. La superficie OSSEAN® ha mostrato di giocare un ruolo critico a livello del DNA favorendo e migliorando la formazione degli osteoblasti e accelerando la mineralizzazione dell'osso appena formato*.

 

Micro-Sabbiati Roboticamente

Ogni singolo impianto Intra-Lock® subisce un controllo di estrema precisione grazie ad un processo di microsabbiatura guidato da unità robotizzate. Tale trattamento differenziato preserva la geometria tagliente della spira e consente a ciascuna zona dell'impianto di ottenere topografia di superficie e profilometria ottimali.*.­­­

 

Trattamento di pulitura multifase

realizzato in camera bianca

La tecnologia Intra-Lock in camera bianca assicura che il trattamento di superficie OSSEAN® sia condotto in un ambiente privo di contaminazione esterna: il risultato è la conservazione dell'estrema purezza della superficie implantare. Anche la XPS-ESCA (Spettroscopia Elettronica per l'Analisi Chimica) conferma l'eccellente livello di purezza molecolare.

Fusione molecolare

di calcio fosfato

Pulitura multifase

realizzata in camera bianca.

Determina una superficie priva

di contaminazioni

Sistema robotizzato

di sabbiatura che

preserva la geometria delle spire

Livello Cellulare -

Ideale per

l'annidamento degli

osteoblasti

Livello Molecolare -

Ideale per

l'annidamento della

fibrina

Maggiore spessore

di ossido di titanio

Superficie Idrofila

Sono i dettagli a fare la differenza



Dai un'occhiata più da vicino...

Microtopografia frattale a livello Nanometrico

AFM: Microscopia a Forza Atomica

Profilometria della superficia OSSEAN® Surface è ben rappresentata con la Microscopia a Forza Atomica, mostrando derragli della sua complessa superficie, a vari livelli di ­­osservazioni*.

 

Questa immagine mostra una superficie di 20µm x 20µm.

(Passa il mouse sull'immagine per ingrandire)

La superficie OSSEAN® è studiata per ottimizzare il processo d'integrazione ospite-impianto, migliorando la risposta biomeccanica*. La sua caratteristica peculiare risiede nel possedere aspetto analogo a vari livelli d'ingrandimento fino alla nanostruttura. In parole semplici la natura frattale della topografia di superficie richiama l'esempio della "matrioska", che possiede le medesime caratteristiche esterne pur avendo dimensioni differenti.

 

L'accelerazione ed il miglioramento del processo di guarigione ossea sono garantiti dalla superficie più adeguata per ciascuna zona implantare. Infatti la superficie oltre il livello nano metrico offre una topografia pressoché ideale per l'adesione fibrinica. A livello micrometrico la conformazione favorisce l'alloggiamento delle piastrine*. A minor ingrandimento si notano nicchie in grado di accelerare la crescita osteoblastica*.

Fosfato di Calcio - Incorporazione Molecolare

Spettroscopia AUGER:

Un fascio di elettroni del diametro di 15 nanometri colpisce in varie punti la superficie Ossean®. Il bordo, inferiore e una posizione intermedia della superficie evidenzia picchi di Ca e P. Essi sono combinati in uno stato chimico di fosfato di calcio come confermato dal XPS-ESCA.

 

(Passa il mouse sull'immagine per ingrandire)

Osservando la superficie OSSEAN® ai massimi ingrandimenti col microscopio elettronico a scansione (200000X), non si evidenziano particelle sovrapposte alla superficie implantare. Tuttavia dall'analisi spettrografica risulta chiara la presenza di molecole fosfatocalciche (circa 1000 volte più piccole delle nano particelle). Esse sono impregnate nel reticolo molecolare del titanio stesso a livelli che superano la dimensione nanometrica. Tali molecole presentano un'energia di legame molto maggiore rispetto alle grandi molecole tradizionali di fosfato di calcio. Oltre ad offrire l'evidente vantaggio di una maggiore stabilità sulla superficie implantare, il fosfato di calcio conserva le sue classiche proprietà biologiche *­­­.

Video

 

*Referenze Ossean:

1.  Nanometer-scale features onmicrometer-scale surface texturing: A bone histological, gene expression, and nano mechanical study. Paulo G. Coelho, Tadahiro Takayama, Daniel Yoo, Ryo Jimbo, Sanjay Karunagaran, Nick Tovar, Malvin N. Janal, Seiichi Yamano.

 

2.  Osseointegration: Hierarchical designing encompassing the macrometer, micrometer, and nanometer length scales Paulo G. Coelhoa, Ryo Jimbod, Nick Tovar,

Estevam A. Bonfantee http://dx.doi.org/10.1016/j.dental.2014.10.000109-5641/© 2014 Academy of Dental Materials. Published by Elsevier Ltd. All rights reserved.

 

3.  Identification card and codification of the chemical and morphological characteristics of 62 dental implant surfaces. Part 1: description of the Implant Surface Identification Standard (ISIS) codification system. POSEIDO. 2014;2(1):7-22.

 

4.  Identification card and codification of the chemical and morphological characteristics of 62 dental implant surfaces. Part 2: anodized and Titanium Plasma-Sprayed (TPS) surfaces (Group 1, metallurgy modification). David M. Dohan Ehrenfest, Marco Del Corso, Byung-Soo Kang, Philippe Leclercq, Ziv Mazor, Robert A. Horowitz, Philippe Russe, Hee-Kyun Oh, De-Rong Zou, Jamil Awad Shibli, Hom-Lay Wang, Jean-Pierre Bernard, and Gilberto Sammartino.  POSEIDO. 2014;2(1):23-35.

 

5.  Identification card and codification of the chemical and morphological characteristics of 62 dental implant surfaces. Part 3: sand-blasted/acid-etched (SLA type) and related surfaces (Group 2A, main subtractive process). David M. Dohan Ehrenfest, Marco Del Corso, Byung-Soo Kang, Philippe Leclercq, Ziv Mazor, Robert A. Horowitz.

 

6.  Identification card and codification of the chemical and morphological characteristics of 62 dental implant surfaces. Part 4: Resorbable Blasting Media (RBM), Dual Acid-Etched (DAE), Subtractive Impregnated Micro/Nanotextured (SIMN) and related surfaces (Group 2B, other subtractive process). David M. Dohan Ehrenfest, Marco Del Corso, Byung-Soo Kang, Philippe Leclercq, Ziv Mazor, Robert A. Horowitz, Philippe Russe, Hee-Kyun Oh, De-Rong Zou, Jamil Awad Shibli, Hom-Lay Wang, Jean-Pierre Bernard, and Gilberto Sammartino.  POSEIDO. 2014;2(1):57-79.

 

7.  Identification card and codification of the chemical and morphological characteristics of 62 dental implant surfaces. Part 5: chemically coated surfaces (Group 3, coating) and implant collar surfaces (Group 4, collar). David M. Dohan Ehrenfest, Marco Del Corso, Byung-Soo Kang, Philippe Leclercq, Ziv Mazor, Robert A. Horowitz, Philippe Russe, Hee-Kyun Oh, De-Rong Zou, Jamil Awad Shibli, Hom-Lay Wang, Jean-Pierre Bernard, and Gilbert Sammartino.  POSEIDO. 2014;2(1):81- 104.

 

8.  Fractal patterns applied to implant surface: definitions and perspectives David Marcel Dohan Ehrenfest, DDS, MS, PhD1 University of Gothenburg, Department of Biomaterials, University of Gothenburg J Oral Implantol. 2011 Oct;37(5):506-9. Epub 2011 Jun 13.

 

9.  Identification card and codification of the chemical and morphological characteristics of 14 dental implant surfaces. David Marcel Dohan Ehrenfest, DDS, MS, PhD1, Lydia Vazquez, Yeong-Joon Park, Gilberto Sammartino, and Jean-Pierre Bernard Chonnam National University School of Dentistry, LoB5 unit, School of Dentistry, Gwangju, South Korea - ­Journal of Oral Implantology: October 2011, Vol. 37, No. 5, pp. 525-542. doi: http://dx.doi.org/10.1563/AAID-JOI-D-11-00080

 

10.  Comparative Analysis of Early Bone Bonding Using Various Surface Treatments. R.J. Miller, P. Coelho, C. Marin, R. Granato, M. Suzuki, J. Gil Delray Beach, FL.

2010, Academy of Osseointegration, Annual Meeting, P202

 

11.  Physico/Chemical Characterization­­- and Biomechanical Evaluation of Three Different Grit-Blasting and Acid-Etching Surface Treatments. An Experimental Study in Dogs. G.S. Bernardes, R.Granato, M. Suzuki, J.N. Gil, C. Marin, P.G. Coelho New York, NY, 2009, Academy of Osseointegration, Annual Meeting, P180

SUPPORTO
SERVIZIO CLIENTI
L-PRF™: INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE
PRODOTTI: ISTRUZIONI D'USO
DRIVE-LOCK
CONFEZIONAMENTO
GUIDA DI TORQUE
VIDEO
ALTRI PRODOTTI
REOSS
BIOPAD
EXOMED
IMPLANT REMOVER
TORQUE LOCK
BONE PROFILER
KIT ABUTMENT TRY-IN
SOLUZIONI DIGITALI
NETWORK
DISTRIBUTORI
CORSI ED EVENTI
SEGUICI SU FACEBOOK 
SEGUICI SU YOUTUBE 
SEGUICI SU LINKEDIN 
AZIENDA
BIOMIMETIC
NEWS
CERTIFICAZIONI

Servizio Vendita: +39 089-233045

Lunedì - Venerdì, 9:00 a.m. - 6:00 p.m. |  ITALIA

Via Fabrizio Pinto, 16 * 84124 Salerno (SA) Italy

Area Riservata

©2016 Intra-Lock International       |   Made in the USA